mercoledì 23 marzo 2011

Badoo.it e applicazione Facebook

Facebook è ormai diventato il luogo virtuale preferito da milioni di persone dove poter chiacchierare ed incontrare i propri vecchi amici di scuola o provare a stringere nuove amicizie. Eppure Badoo, il network sociale nato con l'unico scopo di far incontrare ragazze e ragazzi da ogni parte del mondo, si è lasciato conquistare dalle possibilità offerte dallo stesso FB cosicchè è possibile utilizzarlo per portare nuovi utenti ad effettuare il login su Badoo. Non conosciamo i dettagli degli accordi tra la società americana e quella londinese nè quanti soldi ci siano sotto, fatto sta che il successo indiscusso dell'applicazione ufficiale, scaricata da circa 58 milioni di utenti "blu", ha di sicuro contribuito ad alimentare chi degli incontri dell'anima gemella online fà l'arma principale del proprio successo. Le uniche pecche, come avete potuto constatare navigando ad esempio tra le migliaia di schede dei profili su Badoo.it, sono le richieste di pagamento per i servizi speciali, come ad esempio i superpoteri, e la pessima abitudine che hanno i server di Badoo di negare il login e/o di andare giù per il troppo traffico. Nel primo caso, potrebbero semplicemente far pagare solo gli inserzionisti e le pubblicità online sollevando gli utenti dal pagamento del dazio, davvero fastidioso. Il secondo problema invece può trovare soluzioni solo investendo fortemente in nuove tecnologie volte a minimizzare la quantità di dati scambiate tra utenti di Badù e server farm, oppure ampliare le stesse (magari seguendo quanto suggerito dall'anima verde di GreenPeace ed alimentare il tutto tramite fonti rinnovabili, nella fattispecie eolico ed energia solare). Visti i recenti accadimenti nel Sol Levante, non sarebbe affatto un'idea da scartare!

2 commenti:

  1. Anonimo23/3/11

    kksdjdfhjfalò llsdkld jl dodmani

    RispondiElimina
  2. Anonimo23/3/11

    djdj ddeoo deomnit

    RispondiElimina

(C) Tutti i diritti riservati. Riproduzione consentita solo con link al sito originale senza attributo 'nofollow' nel relativo tag Html.