venerdì 2 marzo 2012

Badoo.it password a rischio

Il sistema di login di Badoo.it è robusto tanto da scongiurare eventuali attacchi hacker che ultimamente vanno di moda per rendere pubbliche le liste di nomi utente e relative password. In particolare su Badooo, oltre a proteggere la login da malintenzionati, è possibile assegnare una parola segreta anche per poter sfogliare album di foto private: qui di solito sono le ragazze iscritte al social network ad usufruire maggiormente della funzionalità messa a disposizione dalla piattaforma tanto amata in Italia degli incontri ed amicizie online. L'unico neo che appare è la pessima abitudine degli utenti che compiono due errori madornali: il primo consiste nello scegliere una password di Badoo troppo semplice da indovinare, così per trovare ed entrare in un account di conoscenti, amici o ragazze intriganti ci vuole davvero poco. Il secondo errore è ancora più grave del primo e consiste nell'utilizzare la stessa password per tutti i servizi online dello stesso utente, vale a dire login ai social network, password della email ed autorizzazioni varie per accedere, ad esempio, all'account Google, Messenger/Hotmail, Facebook e simili. Non c'è sistema di protezione che tenga se la password scelta è troppo facile da indovinare, così non solo gli album di foto e lo stesso "accedi" a Badoo.it sono a repentaglio ma l'intera vita online dell'utente. Da evitare parole di senso compiuto, sequenze di caratteri sulla tastiera, date di nascita (sono sempre quelle) e tutte le password più comuni che ciclicamente vengono elencate da hacker su vari siti. Sarebbe anche ragionevole non fare in modo che il proprio browser memorizzi le password di login a Badoo ed agli altri servizi, sempre per evitare che magari in nostra assenza chiunque utilizzi il nostro Pc possa trovare le parole segrete o cambiarcele, anche solo per fare uno scherzo... o peggio, lasciare sui post-it le credenziali appuntate sulla scrivania, sul monitor del computer o sulle pareti della stanza dove è ubicato. La sicurezza sui network non è mai abbastanza, quindi evitiamo di complicarci la vita e rendiamola difficile a chi vuole rubarci ad ogni costo la password!

Nessun commento:

Posta un commento

(C) Tutti i diritti riservati. Riproduzione consentita solo con link al sito originale senza attributo 'nofollow' nel relativo tag Html.